Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

payday loans
Tu sei qui:

comunicati stampa:

“In difesa del SSN”. L'OMCeO Piacenza sostiene il documento del Comitato Nazionale per la Bioetica

L’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Piacenza appoggia il Documento elaborato dal Comitato Nazionale per la Bioetica dal titolo “In difesa del Sistema Sanitario Nazionale" (in allegato a fondo pagina).

“Ci è parso opportuno, anzi doveroso, - afferma il Presidente Augusto Pagani - assumere pubblicamente questo impegno nei confronti della cittadinanza, delle Istituzioni e dei media, poiché abbiamo ritenuto che quanto esposto sia di grande importanza e vi sia una grande urgenza di fare quanto è nelle nostre possibilità per salvare il Sistema Sanitario Nazionale”.

“Condividendone i contenuti e gli scopi, il Consiglio Direttivo di OMCeO Piacenza si impegna alla loro realizzazione in ambito locale ed auspica una larga e fattiva adesione al Documento da parte della Federazione Nazionale e degli Ordini provinciali”.

IL DOCUMENTO - Prevenzione, digitalizzazione, difesa dei pazienti “fragili”, riduzione della spesa privata a carico di cittadini e famiglie, formazione del personale e lotta alla corruzione. Sono alcune delle linee guida tracciate dal Comitato Nazionale per la Bioetica nel documento approvato all’unanimità lo scorso 26 gennaio.

Leggi tutto...

A proposito di errori, di colpe e di crimini. Atto secondo

L'intervento, a firma del Consiglio Direttivo dell'OMCeO Piacenza, a seguito delle recenti vicende di cronaca giudiziaria, riportate dagli organi di informazione locale, che vedono coinvolti alcuni medici dell'ospedale di Piacenza. "Serve - sottolinea il Consiglio - una specifica legge che disciplini la responsabilità professionale del medico, nei suoi vari aspetti e con le sue peculiarità, e serve una soluzione certa e praticabile per la copertura assicurativa del rischio professionale". Il testo è stato pubblicato su "Libertà" del 14 giugno 2015.

 

Nel novembre 2012 questo Consiglio ha ritenuto doveroso intervenire a tutela dei propri iscritti e della dignità della professione medica, messa a dura prova da notizie diffuse da giornali e televisioni nazionali che riferivano di medici accusati di associazione per delinquere, peculato, corruzione, falso in atto pubblico, truffa ai danni del S.S.N., sperimentazioni cliniche senza autorizzazione.

In tale occasione avevamo espresso la nostra fiducia nell’opera della Magistratura ed avevamo detto chiaramente che “i criminali devono essere puniti, qualunque sia la loro attività o professione; e se sono medici devono essere sanzionati anche dall’Ordine professionale, in misura correlata alla gravità della colpa.”

Siamo ancora oggi convinti che gli atti criminosi dei medici danneggino non solo i loro pazienti ma anche i loro colleghi onesti, che sono la stragrande maggioranza e che meritano di essere rispettati e protetti da quella che avevamo definito “ingiusta e generalizzata criminalizzazione degli iscritti e dall’uso strumentale della gogna mediatica contro una professione alla quale si chiede di coniugare la equità e l’efficacia della assistenza, senza pregiudicare la qualità della assistenza, in un contesto di risorse economiche ridotte e di richieste e bisogni di cura crescenti.”

Non c’è dubbio che i medici debbano curare ogni paziente nel miglior modo possibile, ma non ci si può illudere e non si può pretendere che riescano a guarire ogni malattia e ad evitare ogni possibile errore. I medici sono uomini e donne, e non sono onnipotenti nè infallibili.

La medicina poi non è una scienza esatta, nella quale esiste un solo modo di agire correttamente, ma un’arte, nella quale ogni medico esprime la propria formazione ed esperienza, unite alla sensibilità ed intuizioni sue proprie.

Anche per questo non si può equiparare un errore professionale ad una colpa o ad un crimine, ad eccezione dei casi in cui sia stata dimostrata una grave e certa responsabilità determinata da imperizia e/o imprudenza.

Leggi tutto...

Certificazione sportiva per attività non agonistica, la situazione attuale

COMUNICATO CONGIUNTO OMCEO PIACENZA – FIMP – FIMMG - SIMET - SMI - SNAMI 

Da quest’anno, a seguito di decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’8 ottobre 2014, n. 243, per il rilascio delle certificazioni sportive non agonistiche (compreso libretto dello sportivo per i minori) è d’obbligo eseguire l'elettrocardiogramma. Questa normativa ha fatto molto discutere.

Chiaro a molti interlocutori (fra cui in particolare i medici) è che, per continuare a sostenere percorsi di avviamento all’attività sportiva, imponente ed oneroso è il carico organizzativo della diagnostica da parte dei servizi preposti dal Servizio Sanitario Nazionale.

In questi ultimi giorni sono state avviate iniziative da parte  della Commissione Salute delle Regioni e della Commissione Igiene e Sanità della Camera dei Deputati finalizzate alla revisione della norma di legge in questione. Anche i Pediatri di libera scelta e i Medici di medicina generale sono concordi nell’esaminare le criticità che il decreto ministeriale comporta e a livello nazionale si stanno adoperando al fine di trovare congrue soluzioni.

Leggi tutto...

Intervento del Presidente al Consiglio provinciale del 14 ottobre 2013

Leggi tutto ...

118, Ospedale di Fiorenzuola e Facoltà di Medicina

Comunicato stampa del Consiglio Direttivo dell'OMCeO Piacenza, 24 luglio 2013  

Leggi tutto ...

A proposito di assistenza sanitaria sul territorio

Comunicato stampa del Consiglio Direttivo dell'OMCeO Piacenza, 14 Maggio 2013

Leggi tutto ...

A proposito di errori, di colpe e di crimini

Comunicazione del Consiglio Direttivo OMCeO Piacenza 19 novembre 2012

Leggi tutto ...

Inaugurato il sito web dell'OMCeO di Piacenza

Una decina di anni fa il world wide web, la rete informatica globale, ha cessato di essere un luogo per iniziati per diventare una rivoluzione di dominio pubblico. Da allora, una alla volta, ogni azienda, ente o associazione pubblica o privata si è sentita in dovere di dotarsi di un sito web, che spesso si è rivelato più una vetrina di rappresentanza invece di un sito di reale utilità. Un po' per difetto di cultura informatica, un po' perché spesso le aziende pubblicano sul web tramite la stessa agenzia che usano per la pubblicità, l'equivoco che si è consumato è che la pagina web sia una specie di spot, magari sotto forma di vivace trailer animato.

Leggi tutto...

Assemblea 2012 OMCeO di Piacenza: la relazione morale del Presidente

Autorità, gentili Signore e Signori, care Colleghe e cari Colleghi

Vi porgo il saluto ed il ringraziamento del Consiglio Direttivo dell' OMCeO di Piacenza per avere accolto il nostro invito a partecipare alla Assemblea ordinaria 2012, che sarà l'occasione, dopo la relazione morale e prima della presentazione da parte del Tesoriere Prof. Mauro Gandolfini del bilancio consuntivo e preventivo, per festeggiare l'ingresso nel nostro Ordine di 27 giovani colleghi ed il raggiungimento del 50° anno di iscrizione da parte di altri 10 colleghi, che vi presenteremo uno ad uno.

Leggi tutto...

Ordine Provinciale dei Medici ed Odontoiatri di Piacenza. C.FISC. 80000310336. Tutti i diritti riservati.