Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

payday loans
Tu sei qui:

730 precompilato, proroga al 9 febbraio per la trasmissione dei dati sanitari. Procedure per medici e odontoiatri

AGGIORNAMENTO - "C’è tempo fino al 9 febbraio 2016 per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2015 per prestazioni non erogate, o parzialmente erogate". Lo comunica l'Agenzia delle Entrate attraverso una nota ufficiale.

In attesa della formalizzazione della proroga, si anticipa agli operatori la concessione di fornire 9 giorni in più per l’invio rispetto alla scadenza prevista del 31 gennaio. "Questa proroga - si precisa - non impatterà minimamente con il calendario della campagna dichiarativa 2016".

"L’estensione del termine - prosegue la nota - va incontro alle esigenze rappresentate dagli Ordini professionali (leggi qui la posizione della FNOMCeO) e dalle associazioni di categoria, anche in considerazione della novità dell’adempimento che permetterà ai contribuenti di poter disporre, nel proprio 730 precompilato, delle spese mediche sostenute l’anno precedente".

Slittano anche i tempi per il diniego al trattamento dei dati - Slitta al 9 marzo 2016 il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare all’Agenzia delle Entrate il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nell’anno 2015 per l’elaborazione del 730 precompilato, non alterando il sistema di tutela della privacy approvato.

Tale sistema prevede la possibilità per l’assistito di esercitare l’opposizione con le seguenti modalità: direttamente all’Agenzia fino al 31 gennaio 2016 e dal 10 febbraio al 9 marzo 2016 accedendo direttamente all’area autenticata del sito web del Sistema Tessera Sanitaria (www.sistemats.it).

 

LA PROCEDURA - Come previsto dall’articolo 3 comma 3 del D.Lgs 175/2014, le strutture sanitarie e gli iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri devono trasmettere al Sistema Tessera Sanitaria le spese sanitarie sostenute dai cittadini ai fini del 730 precompilato (LEGGI QUI LE PRESTAZIONI DA COMUNICARE), secondo le modalità definite dal decreto 31 luglio 2015 del MEF e dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (in allegato a fondo articolo anche le indicazioni FNOMCeO per quanto riguarda gli studi associati). 

La procedura telematica prevede tre passaggi: i soggetti che erogano servizi sanitari inviano al sistema tessera sanitaria i dati delle prestazioni erogate o dei prodotti acquistati, spesa sostenuta e dati utente.

Successivamente l’Agenzia delle Entrate invia al Mef i codici fiscali dei contribuenti a cui formulerà la dichiarazione precompilata; infine il Ministero renderà disponibili i dati sulle spese mediche, ma solo in forma aggregata.

 

CREDENZIALI DI ACCESSO - Rispetto alle procedure in capo ai Medici e Odontoiatri per adempiere alla trasmissione telematica dei dati di spesa, l’iscritto deve, per prima cosa, ottenere le credenziali di accesso al sistema Tessera Sanitaria. 

Categorie di medici interessati:

1. Medici e Odontoiatri già in possesso delle credenziali del Sistema TS

Hanno già le credenziali, quindi possono accedere al portale TS. Possono scegliere se trasmettere direttamente i dati richiesti oppure possono delegare il proprio Commercialista alla trasmissione. Nessun adempimento è posto a carico degli Ordini provinciali. 

2. Medici e Odontoiatri che hanno attivato la PEC

Possono accreditarsi accedendo al portale www.sistemats.it. Una volta ottenute le credenziali, possono delegare il Commercialista accedendo al portale TS, oppure possono trasmettere direttamente i richiesti. Anche in questo caso nessun adempimento è posto a carico degli Ordini provinciali.

3. Medici e Odontoiatri che non hanno attivato la PEC e non hanno le credenziali TS

Per questi professionisti il rilascio delle credenziali dovrà essere effettuato presso la sede provinciale degli Ordini con un sistema semplificato simile a quanto in essere per gli Ordini che già provvedono al rilascio ai fini della certificazione telematica di malattia.

L’iscritto può chiedere le proprie credenziali compilando il modulo preposto e consegnandolo alla segreteria dell’Ordine allegando copia di un documento di identità. Le credenziali dovranno poi essere ritirate presso la segreteria dell'Ordine.

 

SANZIONI - Secondo quanto previsto da un emendamento alla Legge di Stabilità, che ha riconosciuto il carattere sperimentale della misura, non vi saranno sanzioni, per il 2015, in caso di errori nell'invio del nuovo 730 precompilato. Lo stop alle sanzioni, la cui applicazione slitterà nel 2016, riguarda i casi di ritardo nell’invio oppure l’errata trasmissione dei dati. Non si applica, invece, a tipologie di errori che comportano un’indebita fruizione di detrazioni o deduzioni.

 

OPPOSIZIONE - A partire dal 1° gennaio 2016, l'assistito potrà chiedere al medico di non trasmettere online i dati di una certa prestazione al momento dell'erogazione della stessa; potrà cancellare alcune spese 2015 accedendo da febbraio al portale del Sistema Tessera Sanitaria, oppure richiedere all'Agenzia delle entrate per il periodo 1 ottobre 2015 - 31 gennaio 2016 la cancellazione dal Sistema delle spese per una o più tipologie. Per le spese cancellate nulla si potrà dedurre.

 

SCADENZA 31 GENNAIO, FNOMCEO CHIEDE UNA "RAGIONEVOLE PROROGA" - “Abbiamo assicurato una grande disponibilità per riuscire a ottemperare alle richieste giunte, ma non possiamo tacere che ci sono oggettive difficoltà temporali per l’attuazione del percorso di accreditamento e che persistono concomitanti incertezze, tra cui la definizione della “lieve tardività” che sarà tollerata per l’invio dei dati – spiega il Presidente della Fnomceo Roberta Chersevani che, intervistata dall’Ansa insieme a Guido Marinoni, componente del Comitato Centrale, auspica “una ragionevole proroga, con cui si eviterebbero incertezze procedurali che vanno solo a discapito della fluidità e dell’efficacia del percorso”. In allegato la nota della Federazione inviata al Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

 

CRITICITA' - Sono state segnalate alla Segreteria di questo Ordine numerose difficoltà all'adempimento degli obblighi previsti dal D.L. 175/2014, e richieste precisazioni o attività che non sono nelle nostre competenze.

In caso di necessità si invitano gli iscritti a telefonare al Numero Verde 800.030.070 della SOGEI oppure al Numero Verde 848.800.444 della Agenzia delle Entrate. 

 Progetto Tessera Sanitaria - 730 Precompilato - Istruzioni operative

FNOMCeO Comunicazione n.79

FNOMCeO Comunicazione n.90

Decreto MEF del 31 Luglio 2015

Come inserire le spese sanitarie direttamente sul sito del Sistema Tessera Sanitaria - da Odontoiatria33.it

Le indicazioni per gli studi associati

Vademecum Sistema Tessera Sanitaria

Nota FNOMCeO al Ministro dell'Economia Padoan

Ordine Provinciale dei Medici ed Odontoiatri di Piacenza. C.FISC. 80000310336. Tutti i diritti riservati.