Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

payday loans
Tu sei qui:

Archivio eventi

Test di autovalutazione delle dipendenze

Benvenuto,

in questa pagina sono disponibili alcuni test che potrai svolgere per valutare una eventuale dipendenza patologica. Si tratta di semplici questionari, scientificamente validati e compilabili in pochi minuti, i cui risultati sono immediatamente disponibili e visibili unicamente alla persona che effettua il test.

Leggi tutto...

Concluso il primo anno del corso di Etica Medica

E' terminato nei giorni scorsi il primo anno del corso di Etica Medica organizzato dall’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Piacenza con la collaborazione scientifica della Società Bio-giuridica Piacentina e il patrocinio del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università degli Studi di Torino e della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.Corso Etica Medica 129

Una iniziativa che ha superato i confini provinciali: i 29 iscritti, in prevalenza medici (medici generici, anestesisti, palliativisti, psichiatri), ma pure laureati in giurisprudenza, in scienze infermieristiche, in osteopatia e in biologia molecolare, sono infatti giunti anche da Mantova, Pavia, Milano, Brescia, Novi Ligure, Parma.

Puntuali e generosi sponsor la Fondazione di Piacenza e Vigevano e la Società Siderpiping che hanno messo a disposizione dodici borse di studio (10 dalla Fondazione, 2 da Siderpiping) per consentire la formazione etica di giovani medici e non medici; il corso, infatti, è stato (ed è tuttora) aperto anche a coloro che, pur occupandosi di altre attività, sono sensibili alle tematiche etiche in generale, bioetiche in particolare.Corso Etica Medica 004

Articolato su tre anni, il corso ha visto il 2015 dedicato ai Fondamenti dell’etica e ai rapporti dell’etica con altri ambiti, temi sviluppati durante sei incontri (ciascuno di otto ore di lezioni frontali), in programma dal 23 maggio al 21 novembre: 

 Sabato 23 maggio: Che cos’è l’etica, il suo ambito e i diversi modi di concepirla: La moralità come istituzione sociale diversa dal costume; La moralità come relazione tra persone; Etica e sentimenti morali: una prospettiva femminista sulla moralità; Etica e la norma del diritto naturale.

 Sabato  6 giugno: L’etica non-teorica e le diverse teorie etiche: Etica “teorica” e etica “non teorica”: perché una distinzione; Etica deontologica e consequenzialista; Utilitarismo e le sue varie forme; L’etica in Italia: elementi per una storia della riflessione filosofica.

 Sabato 20 giugno: Etica e religione: le diverse prospettive: Come impostare i rapporti tra religione e etica; Diverse etiche religiose: Ebraismo, Cristianesimo e Islamismo; Cattolicesimo Romano; Protestantesimo; Religioni Orientali; Etica evoluzionista.

 Sabato 19 settembre: Etica e scienza: come interagiscono, cooperano e si oppongono: La distinzione fatti/valori e i rapporti tra etica e scienza; È indispensabile il libero arbitrio (o libertà) per l’etica? Psichiatria, responsabilità e etica; La neuroetica.

 Sabato 17 ottobre: Etica e diritto: estraneità o sinergia? Il positivismo giuridico e la neutralità del diritto; Il diritto naturale e l’etica; I diritti dell’uomo vanno considerati come il nuovo esperanto bioetico? Il diritto deve rimanere estraneo alla medicina?

 Sabato 21 novembre: Etica e deontologia: Che cos’è la deontologia e i suoi vari ambiti; Deontologia e diritto: collaborazione o antagonismo? Analisi generale del Codice di deontologia medica 2014; Analisi dei nuovi articoli del Codice deontologico.

Leggi tutto...

"Il certificato medico: tra certezze e incertezze di un atto dovuto": il convegno a Palazzo Galli

E’ il più diffuso tra gli atti che quotidianamente il medico compie, ma allo stesso tempo un’azione non semplice e delicata. Le “certezze e incertezze” del certificato medico sono state al centro del convegno nazionale organizzato sabato 31 ottobre a Palazzo Galli da OMCeO Piacenza con la collaborazione scientifica della Società Bio-Giuridica PiacentinaConv Certificato Medico 26

Un universo particolarmente variegato quello della certificazione medica: “Fondamentale - è stato più volte sottolineato nel corso dell’incontro, patrocinato dalla FNOMCeO - il rispetto di tutte le prescrizioni e delle norme deontologiche”.

Della certificazione si occupa infatti specificamente il Codice di Deontologia Medica, che all’art. Art. 24 recita: “Il medico è tenuto a rilasciare alla persona assistita certificazioni relative allo stato di salute che attestino in modo puntuale e diligente i dati anamnestici raccolti e/o i rilievi clinici direttamente constatati od oggettivamente documentati”.  

PAGANI: "DISTRIBUIREMO UN VADEMECUM DELLA PROFESSIONE" - “Il certificare non è un atto semplice, anche se spesso può essere sottovalutato - ha affermato il presidente di OMCeO Piacenza Augusto Pagani, invitando i medici a “a farlo bene, usando buon senso e prudenza”. Conv Certificato Medico 16

Pagani ha inoltre annunciato la volontà di distribuire agli iscritti un “vademecum della professione”: “E’ un lavoro importante avviato da tempo grazie alle professionalità di tanti colleghi, che ora pensiamo debba essere diffuso”.

“La nostra è la generazione di cittadini più certificati in assoluto - hanno introdotto il convegno le moderatrici Nicoletta Bracchi, direttore di Telelibertà, e Anna Maria Andena, medico di medicina generale -, oggi vi sono decine di certificazioni mediche che il cittadino può richiedere, importante è redigere l’atto con precisione e chiarezza”. 

"NO AD APPROCCIO SUPERFICIALE" - Ad aprire il percorso nei vari ambiti della certificazione è stato Umberto Genovese, Ordinario Medicina Legale a Milano: “Certificare - ha spiegato - vuol dire confermare, chiarire, ma la medicina spesso non è certezza; in quel foglio siamo chiamati ad inserire qualcosa di biologico, di umano, e non sempre è possibile indicare per iscritto una tale descrizione in maniera perfetta”. 

Genovese, avanzando un suggestivo parallelo tra il grande potere dei supereroi e quello dei medici “da cui derivano responsabilità altrettanto grandi”, ha spiegato che spesso la “routine certificativa” può portare ad un approccio superficiale: “Attenzione, perché si possono incorrere in alcuni reati, dal falso ideologico alla truffa”.

Leggi tutto...

Alimentazione e attività fisica, a Palazzo Galli i medici incontrano i cittadini

Alimentazione e attività fisica: due capisaldi che ci aiutano a prevenire malattie e conservare la salute. Tante persone hanno ascoltato sabato 24 ottobre a Palazzo Galli i consigli di medici esperti nel corso dell’incontro organizzato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Piacenza, terzo appuntamento dell’iniziativa “I medici parlano di salute, ambiente e stili di vita”, promossa con il patrocinio di Comune, Provincia e Ausl, per informare e sensibilizzare su alcuni grandi temi inerenti la salute.attivita fisica e alimentaz.  275

Una iniziativa supportata da un video di informazioni e consigli (in allegato a fondo pagina e disponibile sulla pagina YouTube di OMCeO Piacenza) e alla realizzazione, grazie al contributo di Generali-INA Assitalia, di 20mila pieghevoli, distribuiti, con la collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale, dell’Ausl e di Federfarma, in scuole, presidi e studi medici e farmacie.

Numerosi gli studenti presenti a Palazzo Galli, degli istituti “Romagnosi” e “Casali”. A loro, aprendo l’incontro, si è rivolto il Presidente di OMCeO Piacenza Augusto Pagani: "La vostra presenza è il segno che il nostro intendimento di dare ai cittadini e ai giovani informazioni chiare, semplici e utili sulla salute sta ottenendo successo. Nella società moderna grazie alla rete è molto facile accedere alle informazioni, ma non altrettanto capire se queste siano effettivamente veritiere; penso che per voi ragazzi possa essere molto utile avere un parere serio, autorevole e disinteressato su temi significativi”. attivita fisica e alimentaz.  72

"Oggi - ha portato il suo saluto il Presidente della Banca di Piacenza Luciano Gobbi - abbiamo raggiunto un'attesa di vita media di circa 80 anni ed è quindi importante vivere bene ed in salute". "Fidiamoci - ha aggiunto - di tutte le professionalità che portano un valore aggiunto alla società civile". 

“A Piacenza - ha ricordato il sindaco Paolo Dosi - abbiamo costituito una rete di realtà sportive in grado non solo di raggiungere grandi risultati, ma capaci di coinvolgere molti giovani; questo vale anche per gli anziani, con tante associazioni che hanno investito per una corretta attività fisica: abbiamo il dovere di valorizzarle, consapevoli di un ritorno per tutta la comunità”.

L'IMPORTANZA DELL'ATTIVITA' FISICA - Primo dei relatori è stato il dott. Giorgio Chiaranda: “Fare attività fisica significa perseguire il proprio benessere personale; oggi l'inattività è uno dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale: anche a Piacenza ogni settimana una persona muore prematuramente a causa della prolungata inattività fisica".

Leggi tutto...

“Le medicine non convenzionali: quando, come e perché”. L'incontro in Fondazione

Più dialogo e una maggiore sinergia tra la medicina tradizionale o scientifica e quella alternativa. Sono alcuni degli spunti emersi nel corso dell'incontro "Le medicine non convenzionali: quando, come e perché”, ospitato giovedì 11 giugno dall’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Un evento organizzato dall’OMCeO Piacenza nel solco della discussione avviata in ambito provinciale con il Convegno “Le Medicine Non Convenzionali” dello scorso marzo.  

"In Italia sono dieci milioni le persone che si affidano alle medicine alternative - ha spiegato il presidente di OMCeO Piacenza Augusto Pagani, moderatore della serata insieme a Marcello Valdini - per cui è doveroso riservare a queste pratiche la necessaria considerazione e dare informazioni corrette ai cittadini". “Qualsiasi terapia non convenzionale - ha evidenziato Pagani - non deve sottrarre il cittadino a specifici trattamenti di comprovata efficacia e richiede l’acquisizione del consenso; gli Ordini dei medici hanno come compito istituzionale il dovere di informare i cittadini sulla validità, sui limiti e sui rischi che qualsiasi pratica, sia essa “scientifica” o “alternativa”, porta  con sé”.  

Leggi tutto...

“Seconda Giornata del Medico e dell’Odontoiatra” e Assemblea 2015 dell'OMCeO Piacenza

Il Salone dei Depositanti di Palazzo Galli, gentilmente messo a disposizione dalla Banca di Piacenza, ha ospitato sabato 9 maggio la seconda “Giornata del Medico e dell’Odontoiatra”, a cui ha fatto seguito l’Assemblea dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Piacenza.

Un appuntamento particolarmente significativo, che ha visto la partecipazione di un folto pubblico e la presenza delle autorità cittadine e provinciali, con il Giuramento Professionale di 27 neo iscritti che si accingono ad esercitare la  professione. 

Assemb.OMCEO 2015 359

PAGANI: "A FIANCO DEI GIOVANI COLLEGHI" - A loro, dopo il saluto del Presidente della Banca di Piacenza Luciano Gobbi e del sindaco di Piacenza Paolo Dosi, si è rivolto nella sua Relazione morale il Presidente dell’OMCeO Piacenza Augusto Pagani, sottolineando le difficoltà che i giovani medici oggi vivono a livello professionale a causa della difficoltà ad accedere ai percorsi di formazione post laurea. “Ogni anno in Italia - ha sottolineato - sono in migliaia i giovani impossibilitati a completare la loro preparazione per l’assenza di una programmazione seria e dei fondi necessari a finanziare un numero di posti nelle Scuole di specializzazione mediche adeguato alle necessità del Paese”.

Una situazione che Pagani definisce “intollerabile per i giovani medici e per le loro famiglie”, ma anche “pericolosa per la società: nei prossimi 10 anni andrà in pensione la metà dei medici dipendenti del SSN ed il 60% dei medici convenzionati, e l’Italia rischia di non poter mantenere l’attuale organizzazione e qualità dei servizi sanitari”. “Il Consiglio Direttivo - ha assicurato - farà tutto il possibile per sostenere le giuste richieste dei giovani colleghi, in ambito locale e nazionale”.

Assemb.OMCEO 2015 47

"PERICOLOSE INVASIONI DI CAMPO" - Tanti gli argomenti di attualità toccati nell’intervento del Presidente, che ha ringraziato i parlamentari piacentini Marco Bergonzi, Pierluigi Bersani e Maurizio Migliavacca per la promessa di farsi "portavoce della nostra richiesta di revisione della normativa sulla certificazione di malattia per i dipendenti della Pubblica Amministrazione", a partire dalle competenze mediche e delle altre professioni sanitarie, in particolare dopo l’approvazione del comma 566 della Legge di stabilità 2015 con il quale viene stabilito che gli “atti complessi” restano di esclusiva competenza medica, mentre gli “atti semplici” possono essere delegati agli infermieri.

“Da qualche tempo - ha affermato - anche i medici devono difendere la professione da invasioni di campo inopportune e pericolose; qual è il parametro attraverso il quale distinguere il complesso dal semplice? Quale la logica di risparmio che ha portato lo Stato ad investire ingenti somme per formare medici ai quali oggi impedisce il completamento del percorso formativo necessario per entrare nel mondo del lavoro, e che per la stessa logica di risparmio decide oggi di delegare gli atti medici semplici ad altri professionisti, programmando per questi una formazione specialistica per adeguarli alle nuove competenze e responsabilità?”.

Leggi tutto...

Le medicine non convenzionali

La sempre maggiore necessità di un dialogo con le medicine alternative e di uno specifico quadro legislativo nazionale sulla materia; il ruolo fondamentale della formazione; i bisogni del paziente, che devono essere al centro di qualunque medicina, e di una corretta informazione. 

Le medicine non convenzionali  642

Sono stati tanti gli spunti di interesse offerti dal convegno “Le Medicine non convenzionali”, che sabato 21 marzo ha riunito medici ed esperti in un partecipato confronto al Park Hotel di Piacenza.  Un convegno fortemente voluto da OMCeO Piacenza con la collaborazione scientifica della società Bio-Giuridica Piacentina, "difficile ma innovativo”, come è stato inquadrato dai moderatori Marcello Valdini, presidente della Società Bio Giuridica Piacentina, e Gaetano Rizzuto, direttore del quotidiano “Libertà”: obiettivo il riconoscimento della dignità e della affidabilità delle medicine non convenzionali (o integrative), da porsi non come contrapposizione o alternativa alla medicina tradizionale, ma come integrazione della cura utile al malato, e, in ogni caso, da praticarsi nel rispetto delle leggi e del codice deontologico e con il supporto del necessario percorso formativo. 

Le medicine non convenzionali  342

ROMANI: “PRESTO UNA LEGGE SULL’OMEOPATIA” - Ad aprire il convegno è stata la relazione del Senatore Maurizio Romani, medico e Vicepresidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, che si è soffermato sul percorso normativo che potrà portare le medicine non convenzionali all’interno di una regolamentazione ufficiale.

“L’inserimento nel nostro sistema sanitario delle medicine alternative - ha affermato Romani - andrebbe ad agire in maniera significativa sulla sostenibilità, aspetto particolarmente attuale in considerazione dell'aumento della durata della vita ma allo stesso tempo nella diminuzione di quella sana". 

Leggi tutto...

L'Inquinamento ambientale: cosa si deve sapere, cosa si deve fare

L’iniziativa di informazione e prevenzione sanitaria “I medici parlano di salute, ambiente e stili di vita”, promossa dalla Commissione professione, ambiente e salute, sviluppo economico dell’OMCeO Piacenza, ha vissuto il suo secondo appuntamento sabato 7 marzo con un partecipato convegno a Palazzo Galli. Dopo l’approfondimento sull’amianto dello scorso novembre, si è parlato dei rischi e pericoli connessi all’inquinamento ambientale. 

 K9A3273L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio di Comune, Provincia e Ausl, nasce, come ha ricordato in apertura il presidente di OMCeO Piacenza Augusto Pagani, “per trattare in maniera semplice, chiara e prudente temi che riguardano gli stili di vita sensibilizzando la cittadinanza ed in particolare i giovani”. Proprio per questo, grazie al contributo di INA Assitalia, sono stati realizzati 25mila pieghevoli, distribuiti, grazie alla collaborazione dell'Ufficio scolastico provinciale, dell'Ausl e di Federfarma, in scuole, presidi e studi medici e farmacie.

 K9A3217

 Si sono alternati come relatori lo pneumologo Pietro Bottrighi ("L'inquinamento dell'aria"), Roberto Florio, medico di famiglia, ("L'inquinamento dell'acqua"), l’ex presidente di OMCeO Piacenza e presidente della sezione piacentina di Isde (International Society of Doctors for the Environment) Giuseppe Miserotti ("L'inquinamento del suolo") e il professor Luigi Nespoli, medico pediatra, ("Compiti e responsabilità dei medici e dei cittadini per la tutela dell'ambiente"). Con loro anche il direttore di Arpa Piacenza Giuseppe Biasini, che ha parlato della qualità ambientale nella nostra città, e il sindaco di Piacenza Paolo Dosi, al quale sono state affidate le conclusioni.

Leggi tutto...

I medici parlano di salute, ambiente e stili di vita. L'Amianto

Promossa dalla Commissione professione, ambiente e salute, sviluppo economico dell’OMCeO Piacenza, si è aperta la campagna di informazione e prevenzione sanitaria su alcuni dei maggiori temi e problemi dei nostri giorni, quali l’Amianto, fumo-alcool-droga, inquinamento ambientale, dieta e attività fisica.

“I medici parlano di salute, ambiente e stili di vita” ha avuto il patrocinio del Comune, della Provincia e della AUSL di Piacenza e si realizzerà in quattro momenti distinti, uno per ogni argomento in programma.

Il primo evento è stato quello sull’Amianto, che si è concretizzato attraverso:

la diffusione di 30.000 pieghevoli informativi e 500 locandine, inviate ai medici di famiglia ed ai Pediatri di libera scelta dalla AUSL ed alle Scuole dall’Ufficio scolastico provinciale

• la presentazione della mostra itinerante bastAmianto all’Urban Center dal 8 al 15 novembre scorso

 • la realizzazione del Convegno “Amianto: cosa si deve sapere, cosa si deve fare”, che si è svolto a Palazzo Galli sabato 15 novembre

• la realizzazione del video “Ti presento l’Amianto”

Leggi tutto...

Mori al Festival del diritto: "La vita? Può non essere il primo valore"

PIACENZA – «In passato si dava per scontato che la vita fosse il valore supremo. Mentre ci possono essere circostanze per le quali le persone ritengono che la vita sia un valore subordinato ad altri tipi di valori. In questo senso si colloca il consenso informato all’atto medico».

Consenso allatto medico 043

Il professor Maurizio Mori, docente di Bioetica alla facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Torino e fondatore e direttore della rivista “Bioetica. Rivista interdisciplinare”, pubblicata da Vicolo del Pavone, editore di Piacenza, è stato ospite al Festival del diritto di un incontro voluto dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Piacenza.

Consenso allatto medico 035

Introdotto dalla direttrice di Telelibertà, Nicoletta Bracchi, Mori ha sottolineato come parlare di consenso sia come parlare del diritto di voto. 

 

Tante le domande dei presenti, a palazzo Galli. A concludere l’incontro è stato il dottor Augusto Pagani, presidente dell’Ordine dei medici di Piacenza. «I medici sono uomini e donne come gli altri – ha detto -. La differenza è che il medico mette la sua esperienza al servizio del cittadino, che ha bisogno in quel momento di cura. Cerchiamo di fare un’opera di divulgazione sull’etica professionale, in momenti di riflessione come quello proposto oggi, ma altrettanto importante è il dialogo con i cittadini. Insieme medico e paziente possono cercare la miglior soluzione possibile».

"Il Fascicolo Sanitario Elettronico fra dubbi e certezze" - Medici protagonisti del cambiamento. Opinioni a confronto sulla utilità, sui costi e sulla privacy

PIACENZA – Gli Ordini dei medici e degli odontoiatri chiedono di essere protagonisti dell’innovazione. L’evoluzione verso una sanità sempre più digitale è stata discussa e analizzata sabato 27 settembre al convegno nazionale “Il Fascicolo Sanitario fra dubbi e certezze”, al Park Hotel di Piacenza.

Convegno20OmceO 02

 

Organizzato dall'OMCeO di Piacenza per conto della FNOMCeO e della FREROMCeO, è stato presieduto dal presidente della Federazione nazionale, senatore Amedeo Bianco,  presente il Comitato Centrale della stessa federazione. Gli interventi sono stati coordinati da Pierantonio Muzzetto, presidente dell’Ordine regionale dell’Emilia-Romagna, e da Stefano Alice, medico di medicina generale di Genova.

Leggi tutto...

Il MMG e lo specialista insieme nella cura del dolore e nella palliazione

15 e 29 Maggio 2014, Centro Congressi Best Western Park Hotel , Strada Val Nure 7, Piacenza

Il Corso di aggiornamento accreditato ECM organizzato dall'OMCeO Piacenza ha registrato la partecipazione di 42 medici ed odontoiatri.

La nuova formula dei "Giovedi dell'Ordine", articolata in due sessioni serali intervallate da un buffet, ha riscosso un generale apprezzamento da parte dei presenti, soprattutto per l'impronta pratica e interattiva delle relazioni, condotte da un giovane medico in formazione in medicina generale e da uno specialista ospedaliero, che si sono alternati e confrontati su alcuni casi clinici partcolarmente frequenti e/o interessanti.

Ringraziamo i colleghi per la cortese disponibilità e per la sensibilità dimostrata nel recepire ed assecondare l'intenzione di migliorare la efficacia della terapia del dolore e della palliazione, sia sul piano diagnostico terapeutico che su quello della collaborazione fra colleghi.

Antonella Beoni, Roberto Casale - Il mal di schiena

Antonella Beoni, Roberto Casale - Il dolore nel diabetico

Nicola Arcelli, Donata Guidetti - Il mal di collo

Nicola Arcelli, Donata Guidetti - La cefalea

Valeria Paloschi, Monica Bosco - Gli oppiacei - Raccomandazioni della SICP sulla sedazione terminale/sedazione palliativa - Terapia farmacologica del dolore cronico non oncologico

Valeria Paloschi, Monica Bosco - La gestione del fine vita

Alice Pinardi, Fabrizio Micheli - Il dolore articolare

Ordine dei Medici e Associazioni di Volontariato per la cooperazione internazionale

Il primo incontro, organizzato dalla apposita Commissione dell’OMCeO Piacenza, coordinato dalla Dott.ssa Carolina Prati, si è svolto il 5 giugno ed ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso. 

foto ass ni cooperazioneFinalità dell’evento era fornire maggiori informazioni sulle realtà di volontariato attive sia in ambito internazionale che locale, promuovere  nuovi progetti per il futuro ed implementare l’impegno alla cooperazione in ambito sanitario.

Alcuni medici ed odontoiatri piacentini hanno offerto, tramite le loro relazioni, una visione “a tutto campo” delle attività in questo settore; così dalle esperienze internazionali,  rispettivamente  con il Ministero e la CRI del Dott. Braghieri e del Dott. Zurla, si è giunti alla realtà locale del volontariato odontoiatrico, narrata dal Dott. Pancini, e della  funzione dell’istituzionale Ambulatorio Migranti condotto dall’infettivologa Dott.ssa Donisi.

Tutto ciò transitando attraverso i ricordi dell’ impegno in Africa del Dott. Gregori e  del Dott. Della Croce nonché dell’attività di volontariato odontoiatrico svolto dal Dott. Pavesi nei paesi dell’Est;  un breve  excursus  inoltre, sull’impegnativa  attività di accompagnamento dei  malati e disabili a Lourdes, è stato fatto dal Dott. Bologna.

Leggi tutto...

Il Nuovo Codice di Deontologia Medica

24 maggio 2014, Palazzo Farnese, Cappella Ducale, Piazza Cittadella 29, Piacenza

PRIMA  530 piccola

 

Al convegno, organizzato dall’OMCeO Piacenza con il patrocinio della FNOMCeO, del Comune di Piacenza e della AUSL di Piacenza, hanno partecipato numerosi medici ed avvocati della nostra provincia e graditissimi ospiti il Presidente OMCeO Sondrio, il piacentino Dott. Alessandro Innocenti, il Vice Presidente dell’OMCeO Parma Dott. Paolo Ronchini ed il Vice Presidente OMCeO Lucca Dott. Cosma Volpe.

Hanno moderato i lavori della prima sessione il Direttore di Libertà Gaetano Rizzuto ed il collega Dott. Marcello Valdini, il quale ha presentato l’evento così come inteso e voluto dal Consiglio dell’OMCeO Piacenza.

Leggi tutto...

Ordine Provinciale dei Medici ed Odontoiatri di Piacenza. C.FISC. 80000310336. Tutti i diritti riservati.