Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l' informativa estesa

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.

payday loans
Tu sei qui:

Concluso il primo anno del corso di Etica Medica

E' terminato nei giorni scorsi il primo anno del corso di Etica Medica organizzato dall’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Piacenza con la collaborazione scientifica della Società Bio-giuridica Piacentina e il patrocinio del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università degli Studi di Torino e della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.Corso Etica Medica 129

Una iniziativa che ha superato i confini provinciali: i 29 iscritti, in prevalenza medici (medici generici, anestesisti, palliativisti, psichiatri), ma pure laureati in giurisprudenza, in scienze infermieristiche, in osteopatia e in biologia molecolare, sono infatti giunti anche da Mantova, Pavia, Milano, Brescia, Novi Ligure, Parma.

Puntuali e generosi sponsor la Fondazione di Piacenza e Vigevano e la Società Siderpiping che hanno messo a disposizione dodici borse di studio (10 dalla Fondazione, 2 da Siderpiping) per consentire la formazione etica di giovani medici e non medici; il corso, infatti, è stato (ed è tuttora) aperto anche a coloro che, pur occupandosi di altre attività, sono sensibili alle tematiche etiche in generale, bioetiche in particolare.Corso Etica Medica 004

Articolato su tre anni, il corso ha visto il 2015 dedicato ai Fondamenti dell’etica e ai rapporti dell’etica con altri ambiti, temi sviluppati durante sei incontri (ciascuno di otto ore di lezioni frontali), in programma dal 23 maggio al 21 novembre: 

 Sabato 23 maggio: Che cos’è l’etica, il suo ambito e i diversi modi di concepirla: La moralità come istituzione sociale diversa dal costume; La moralità come relazione tra persone; Etica e sentimenti morali: una prospettiva femminista sulla moralità; Etica e la norma del diritto naturale.

 Sabato  6 giugno: L’etica non-teorica e le diverse teorie etiche: Etica “teorica” e etica “non teorica”: perché una distinzione; Etica deontologica e consequenzialista; Utilitarismo e le sue varie forme; L’etica in Italia: elementi per una storia della riflessione filosofica.

 Sabato 20 giugno: Etica e religione: le diverse prospettive: Come impostare i rapporti tra religione e etica; Diverse etiche religiose: Ebraismo, Cristianesimo e Islamismo; Cattolicesimo Romano; Protestantesimo; Religioni Orientali; Etica evoluzionista.

 Sabato 19 settembre: Etica e scienza: come interagiscono, cooperano e si oppongono: La distinzione fatti/valori e i rapporti tra etica e scienza; È indispensabile il libero arbitrio (o libertà) per l’etica? Psichiatria, responsabilità e etica; La neuroetica.

 Sabato 17 ottobre: Etica e diritto: estraneità o sinergia? Il positivismo giuridico e la neutralità del diritto; Il diritto naturale e l’etica; I diritti dell’uomo vanno considerati come il nuovo esperanto bioetico? Il diritto deve rimanere estraneo alla medicina?

 Sabato 21 novembre: Etica e deontologia: Che cos’è la deontologia e i suoi vari ambiti; Deontologia e diritto: collaborazione o antagonismo? Analisi generale del Codice di deontologia medica 2014; Analisi dei nuovi articoli del Codice deontologico.

A tenere le lezioni docenti delle Università (pubbliche e private) italiane e specialisti del settore o figure istituzionali: Caterina Botti (Filosofia Morale, Sapienza, Roma); Vinicio Busacchi (Filosofia Teoretica, Cagliari); Piergiorgio Donatelli (Filosofia Morale, Sapienza, Roma); Massimo Ferrari (Storia delle Filosofia, Univ. Torino); Alberto Giubilini (PostDoctoral Research Fellow in Moral Psychology and Bioethics presso CAPPE (Australia)); Ilenya Goss (Medico-Chirurgo, Dottore in Filosofia, Membro della Commissione bioetica della Tavola Valdese); Mario Jori (Filosofia del Diritto, Univ. Statale, Milano); Giuseppe Manfredi (Diritto Amministrativo, Univ. Cattolica, Piacenza); Daniela Milani (Diritto Canonico, Univ. Statale., Milano); Francesca Minerva (Academic coordinator del CAPPE Melbourne); Maurizio Mori (Bioetica, Univ. Torino); Augusto Pagani (presidente OMCeO Piacenza); Adriano Pessina (Filosofia Morale, Univ. Cattolica, Milano); Simone Pollo (Filosofia Morale, Sapienza, Roma); Massimo Reichlin (Filosofia Morale, San Raffaele, Milano); Luca Savarino (Filosofia Politica, Univ. Piemonte Orientale); Tommaso Scandroglio (Etica e Boetica, Università Europea di Roma); Marcello Valdini (Medico-Legale, presidente Società Bio-Giuridica Piacentina); Ernesto Viarengo (Psichiatra).

22 gli allievi che hanno brillantemente superato la prova finale e sono quindi stati ammessi al secondo anno dedicato all’etica medica speciale, vale a dire ai problemi etici particolari, quali: il consenso informato, il testamento biologico e i diversi modi di intendere la pratica clinica oggi; la sospensione delle cure e i problemi di fine vita; il suicidio assistito e l’eutanasia; le diverse nozioni di morte e il problema dei trapianti; la sperimentazione dei farmaci e i comitati etici; il consenso informato in psichiatria e dei minori.

Anche il 2016 vedrà la collaborazione della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

 

TUTTE LE IMMAGINI DEL CORSO DI ETICA MEDICA ANNO 2015 

Ordine Provinciale dei Medici ed Odontoiatri di Piacenza. C.FISC. 80000310336. Tutti i diritti riservati.